Il Nome della Fossa: E oggi si parla di… Death Metal

La lezione di oggi tratterà dell’argomento Death Metal, il temibile metallo della morte, dalle sue origini nella seconda metà anni ’80 al suo stato attuale; del momento di grazia dei primi 90 alla sua successiva crisi, dei suoi protagonisti e di chi ne è stato influenzato.

Lo faremo grazie hai due presenti Tomi:

 CHOOSING DEATH  – Albert Mudrian – Edizioni Tsunami

PROFONDO ESTREMO – Jason Netherton –Edizioni Tsunami

Parleremo delle origini, della ricerca di portare all’estremo la velocità e la brutalità del thrash, dell’influenza fondamentale dei Napalm Death e della scena inglese, del fondamentale lavoro di scouting di etichette come la Earache o la Roadrunner, degli studi di registrazione che hanno forgiato un suono poi divenuto standard come i Sunlight o i Morrisound, degli scambi di ‘zine e cassette tra giovani di tutto il mondo alla ricerca della musica più estrema possibile, della nascita di gruppi eccellenti come Death, Morbid Angel, Entombed e Carcass, dei tour mondiali, della ricerca della batteria più veloce possibile, dell’esplosione dei primi ’90, dell’approdare di band death metal su major e del successivo implodere della scena con la nascita di sempre più band simili e l’appiattirsi delle idee, della situazione attuale con band iper-tecniche ma forse con meno cuore e personalità e con vecchie band che non ce la fanno a smettere di fare dischi.

Mudrian, questo racconto, lo fa con uno stile più giornalistico, seguendo un filo logico più lineare, mettendo come fulcro i Napalm Death e da li sviluppando la storia mentre Netherton (bassista dei Misery Index, per chi non lo sapesse) lo fa in maniera più colloquiale, riportando impressioni e ricordi dei vari protagonisti, raggruppando i  vari argomenti (inizi, registrazioni, tour ecc ecc..) in capitoli.

Tutti i due libri scorrono fluenti, rendendo bene l’idea di cos’era l’epoca d’oro del Death Metal, e soprattutto facendoti voglia di ascoltare (riascoltare) qualche buon disco.

Ah, poi se dopo aver studiato i libri in oggetto volete approfondire l’argomento, uscite di casa ed andate ad un concerto, perché di Death Metal puoi leggere quanto vuoi, ma se lo vuoi veramente capire, lo devi sudare.

[Skan]

Un pensiero su “Il Nome della Fossa: E oggi si parla di… Death Metal

  1. Pingback: AA.VV. – VII – Respect the Steel (2019) – The Murder Inn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...