Dimmu Borgir – Enthrone Darkness Triumphant (1997)

423421
Da web

Enthrone Darkness Triumphant dei Dimmu Borgir è uno di questi dischi che, una volta sì e una no, è sul mio iPod, questo la dice tutta sulla potenza che ha questo disco dopo 20 anni di onorato servizio.
La volta no è semplice da spiegare: il suo posto lo prende Stormblåst e ci son pochi cazzi, sarà meno pulito e non si potrà fregiare di avere, in apertura, Mourning Palace, ma quello del 1996 è un cazzo di disco.
Qual’è la forza di E.D.T? Quello che i Dimmu Borgir partoriscono nel 1997, è disco di black metal sinfonico (ma in quel momento anche i Cradle Of Filth erano sinfonici e anche gli Emperor erano considerati precursori del symphonic black metal), suonato bene e prodotto ancora meglio (mai come in questo disco c’è l’unione perfetta di Svezia – Norvegia in un disco, grazie alla produzione lucida lucida ma non plastica dei The Abyss Studios). Enthrone ha le canzoni e tutti sono sugli scudi, per l’ultima volta in assoluto (da questo disco in avanti c’è un progressivo rincoglionimento della band e un declino generale verso un nulla plastico e iper-prodotto).

Mi viene ancora da ridere a ripensare una critica fatta da una rivista specializzata su questo CD: togliendo le tastiere sembra di ascoltare gli AC/DC, togliendo le chitarre, sembra di sentire un gruppo dance.

Le recensioni sono fatte, anche, per essere smentite.

Una cosa che rinfranca è la mancanza delle clean vocals (introdotte con inopportuna quantità con l’arrivo di ICS Vortex al basso – mi immagino Shagrath e Silenoz pensare: “ehi, se ci stavano nelle band di Vortex, perché non mettercele un po’ a caput minchia anche da noi?” e le hanno piazzate a iosa ovunque) e c’è una generale tendenza ad equilibrare le parti suonate con quelle iper-verbose tipiche delle produzioni dei Dimmu Borgir, elemento, quello della iper-verbosità, che si farà sentire con maggiore forza nei dischi dal 2000 in avanti.
Enthrone Darkness Triumphant è un disco che funziona su tutti i livelli: spacca quando deve, ha la componente decadente data dagli arrangiamenti di Stian Aarstad (che ha il merito di suonare su tutti i dischi migliori dei Dimmu Borgir – un caso?) e, soprattutto mi piace ripetermi, ha i pezzi eccellenti.

Ad un concerto di qualche anno fa, dove i Dimmu Borgir nella versione scarnificata (perciò senza cori, nani, ballerine, trapezisti e circo equestre al seguito) hanno riproposto Enthrone Darkness Triumphant per intero, il mio socio di TheMurderInn Skan ha detto una verità assoluta: “Iniziare un concerto con Mourning Palace? Ai Dimmu piace vincere facile“.
Sono d’accordo.
Ed è da 20 anni che continua ad essere vera questa affermazione.

[Zeus]

Annunci

10 pensieri su “Dimmu Borgir – Enthrone Darkness Triumphant (1997)

  1. Ad un certo punto c’è stata una specie di moda sinfonica: questo all’epoca mi allontanò per l’eccessiva pesantezza è stucchevolosità.
    Commenti che prevedono l’esclusione di alcune parti non hanno senso. Altrimenti vale il buon vecchio «se mio nonno aveva tre palle era un flipper».

    Mi piace

    1. La moda sinfonica nel black poteva starci concettualmente… diciamo che come decadenza poteva anche essere interessante. Che poi questa sia stata veicolo per gothic-vacche e sputtanamento generale, direi che è innegabile.
      Enthrone, comunque, è e rimane un discone.

      Mi piace

  2. Pingback: Dammi tre parole: Godless Savage Garden, ovvero i Dimmu Borgir nel 1998 – The Murder Inn

  3. Pingback: God Seed – I Begin (2012) – The Murder Inn

  4. Pingback: Il suono del demonio. Funeral Mist – Devilry (1998) – The Murder Inn

  5. Pingback: Satana e compagnia svedese: Necrophobic – Darkside (1997) – The Murder Inn

  6. Pingback: Covenant – Nexus Polaris (1998) – The Murder Inn

  7. Pingback: Cradle Of Filth – Cruelty and the Beast (1998) – The Murder Inn

  8. Pingback: Thyrfing – Valdr Galga (1999) – The Murder Inn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...