Dark Tranquillity – The Mind’s I (1997)

The Mind’s I dei Dark Tranquillity divide. Non intendo la qualità dell’album ma su come posizionarlo nella discografia della band svedese. C’è chi lo apprezza molto di più di The Gallery per questioni relative all’organicità del disco, di pezzi senza dubbio eccellenti e via dicendo; c’è invece (e qua mi posiziono io) chi lo vedo un disco bellissimo e maturo, ma gli preferisce The Gallery 9 volte su 10.
Questione di gusti senz’altro, anche perché una risposta univoca non la si può certo dire.
Nel 1997 la formazione è ancora quella classica con Henriksson al basso e F. Johansson alla chitarra ad affiancare il trittico Stanne-Sundin-Jivarp. Se poi vogliamo vedere i segni di un futuro passato, ecco che in Hedon (una canzone che adoro e che si stampa nel cervello senza neanche chiedere il permesso) c’è la comparsata di Anders Fridén e, sempre per il gioco al futuro, il backing vocalist di Zodijackyl Light non è altro che Michael Nicklasson – bassista della band svedese a partire da Haven.
La scena death metal (non solo melodica) svedese è molto incestuosa e lo si sa da tempi immemori.


The Mind’s I è un disco da ascoltare più volte e, in questo, risiede tutta la sua grandezza. Essendo più organico, non sfrutta la potenza delle singole canzoni come The Gallery e quindi l’immediatezza non è la caratteristica sotto cui incasellarlo. Avendo assimilazione lenta, il disco va assaporato e quindi, per i più distratti, sarà classificato come disco peggiore di The Gallery.
Per me non è peggiore, per me The Mind’s I è solamente diverso.
Il nuovo metallaro, quello che ha incominciato a sentire i Dark Tranquillity da We Are The Void in avanti (stiamo parlando del 2010), si troverà davanti una band uguale ma molto diversa da quella che conosce. I brani hanno lo stile D.T. e non ci piove, ma sono distinguibili in maniera netta e senza eccezioni. Mi viene in mente un disco come Character o lo stesso Construct (che non mi dispiace) e pur sentendoci dentro i Dark Tranquillity non mi riesco a ricordare una canzone dall’altra – eccezioni a parte. Nei dischi ante-Character, invece, la situazione era ben diversa. The Gallery te lo ricordi e, così, anche The Mind’s I. Sai benissimo, per esempio, che Insanity’s Crescendo è in questo disco e via dicendo.
Il valore di questo CD del 1997 può essere definito anche di riflesso: fateci caso quando ascoltate i dischi dell’ormai morente filone folk-death metal (come i vecchi Eluveitie e altri) e provate a sentire i richiami espliciti o impliciti ai Dark Tranquillity. The Mind’I è uno dei dischi che sentirete di più perché ha quel flair (quanto cazzo sono colto ad usare termini stranieri?) che le nuove band riescono a prendere e maneggiare nelle loro canzoni.
Ma Sundin&Co. sono sempre dietro l’angolo e l’ascoltatore li riconosce, sa che bisogna tornare a Gothenburg e risentire la lezione di chi, quel genere, ha contribuito a crearlo e modellarlo.
Pur preferendogli quasi sempre The Gallery io vi do un compito a casa: tirate fuori la copia di The Mind’s I – o fatevela imprestare/scaricatela/sentitela su YouTube – e dategli quell’ascolto attento che si merita. Poi venitemi a dire se, in fin dei conti, non ho ragione.
[Zeus]

11 pensieri su “Dark Tranquillity – The Mind’s I (1997)

  1. Pingback: The swedish way of death metal – Dark Tranquillity (1995 – 1999) – The Murder Inn

  2. Pingback: Calci in faccia senza tregua. At The Gates – Slaughter Of The Soul (1995) – The Murder Inn

  3. Pingback: Una collezione di perle. Dark Tranquillity – The Gallery (1995) – The Murder Inn

  4. Pingback: L’album rock degli Amorphis – Tuonela (1999) – The Murder Inn

  5. Pingback: L’album del cambiamento: Dark Tranquillity – Projector (1999) – The Murder Inn

  6. Pingback: L'analcolico biondo che fa felici tutti. Eluiveitie – Ategnatos (2019) – The Murder Inn

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...