Rotting Christ – Der perfekte Traum (1999)

Non riesco a capire bene quando è uscito questo EP, quindi lo posiziono prima dell’uscita di Sleep Of The Angels. Der perfekte Traum offre uno spaccato di quello che sono i Rotting Christ nell’anno domini 1999. L’influenza gotica che si sta spargendo su tutto il continente ha contagiato anche loro, pur in maniera minore rispetto ad altre band estreme che, con l’arrivo delle nuove sonorità, hanno cambiato drasticamente modo di suonare. Non che Der perfekte Traum sia qualcosa di inerente al tipico brano targato Sakis, visto che sembra una strana scopata fra i Rotting Christ e le timbriche teteske dei Rammstein (anche se, vista la pronuncia del mainman della band greca, sembra di sentire un turco che coverizza i Rammstein, ma questi sono particolari che ci fanno amare i Rotting Christ). Perché, ritornello a parte, il resto prosegue sulla via più melodica che i fratelli Tolis avevano iniziato con A Dead Poem
Moonlight, bonus track della versione americana, è un pezzo che Sakis sa fare ad occhi chiusi e quindi non aggiunge molto a quanto prodotto dalla band. 
Il resto dell’EP è composto da registrazioni live durante il tour del 1996.
[Zeus]

Annunci