All right now! Ozzy Osbourne – Ordinary Man (2020)

Ho un debole per quanto prodotto da Ozzy. Non riesco mai a giudicarlo con la necessaria oggettività, visto che quest’uomo e l’onnipotente Dio della chitarra Tony Iommi mi hanno aperto il mondo del metal. 
Ozzy è il parente buono e pazzo come un cavallo a cui vuoi bene, sempre, anche quando è ridotto ad una merda e non capisci bene cosa sta facendo della sua vita. 
Ozzy si porta sulla groppa un “handicap” che stroncherebbe un Minotauro, signori miei. Otto dischi con i Black Sabbath e poi una carriera solista incominciata con Blizzard Of Ozz e poi via via fino ad arrivare all’incontro con Zakk Wylde e la doppietta No Rest For The WickedNo More Tears che hanno riportato ossigeno ad un Ozzy spompato dalle tonnellate di droghe e alcool assunte. Dopo questo LP, incomincia la sua discesa verso produzioni sempre meno convincenti, a partire da Ozzmosis fino ad arrivare a Scream (il primo senza Wylde come compositore da studio) e questo Ordinary Man
Quest’ultimo esce a 10 anni di distanza da Scream e, soprattutto, dopo un disco di successo e un tour da tutto esaurito con i Black Sabbath
Cosa ci hanno insegnato questi due ultimi eventi? Che Ozzy vive alla grande il connubio con Tony Iommi e viene rivitalizzato dal suonare di fianco al baffuto chitarrista inglese; il fatto di non dover cantare su registri improponibili, ci restituisce un Madman ancora in grado di stupire e ammaliare le folle. 
Ordinary Man è un disco sfacciatamente commerciale, praticamente fatto in modo da entrare nella programmazione radiofonica e non ha neanche la sfacciataggine di vergognarsi di questo. Ci sono mille melodie collose, collaborazioni che non c’entrano un cazzo con la storia di Ozzy e con il disco in generale (It’s A Raid o Take What You Want con Post Malone) e il vero metal, quello che ti faceva emozionare sui primi dischi con Randy o No More Tears, è una scusa per restare nel circuito dell’heavy metal e non una vera forma d’espressione musicale compiuta. 
Lo sappiamo tutti che Ozzy, quando viaggia da solo, tende a lanciarsi in mille canzoni strappamutande (title track), powerballad (All My Life) ed è da almeno 40 anni che ripete sempre lo stesso tema, ma questo non mi stupisce più di tanto e mi disturba ancora meno; gli AC/DC è una vita che vanno avanti con le stesse lyrics. 
Il problema è che le canzoni di Ozzy, da almeno vent’anni a questa parte, non te le ricordi. Ti rimangono in testa per 10 minuti e poi scivolano via come una birra gelata in estate. Sentitevi Straight to Hell, chorus che ti si incolla in testa, ma poi il riff o il ritmo te lo scordi appena passi alla canzone successiva. E così per tutti i brani su Ordinary Man, ve lo giuro. Sto risentendo ‘sto disco da giorni e ancora non mi viene in mente cosa c’è prima o cosa dopo. 
Aver mollato Wylde come chitarrista compositore ha tolto ad Ozzy quella sensazione di essere lui una succursale della Black Label Society e non quest’ultima un’evoluzione del Zakk solista; ma togliere un chitarrista come Wylde, per quanto non sempre sul pezzo sui dischi della BLS, ha privato il Madman di un songwriting realmente memorabile. 
Ordinary Man è pensato per il pubblico moderno e non per restare nel tempo. Ci sono canzoni da consumarsi come un Big Mac preso al take away e la pletora di ospiti di lusso utili per svecchiare un Ozzy malmesso da acciacchi ed età anagrafica (stiamo parlando di un 70enne).
Nel 2020 il Madman ci offre un sacco di canzoni tamarre, melodiche e radiofoniche, praticamente tutto quello che ti aspetti dall’Ozzy del post-1995… ma non ci canzoni veramente buone e questo è il triste sunto alla fine di questo sproloquio commosso e rispettoso verso una carriera e un lascito immortale. 
[Zeus]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...