Diventa subito un’ossessione, Konvent – Puritan Masochism (2020)

Sto facendo una scarica di chilometri a piedi in questi tempi. Non uso praticamente più la macchina (due volte in diversi mesi) e le campagne circostanti sono una sirena troppo interessante per essere ignorata. So che in questo momento dovrei concentrare il mio cervello su certe attività e focalizzare il mio pensiero, ma maledetto il falegname più famoso della terra, non ce la faccio. Quando cammino ho bisogno di ritmo, di qualcosa che mi prenda bene e mi faccia smettere di pensare, non l’esatto contrario. 
Leggendo in giro, ho incontrato una recensione eccellente di Puritan Masochism delle Konvent e la scimmia è salita sulla schiena. Non ascolto il classico doom/death da una vita e mezza, e nelle ultime settimane sto disco è stato praticamente la colonna sonora di ogni spostamento. 
La semplicità con cui un disco come Puritan Masochism ti piglia bene è incredibile. Sbagliare qualcosa in questo genere è semplicissimo e il rischio di annoiare è praticamente dietro l’angolo, non ci si mette poi troppo a creare un pastone sonoro in cui ti scortichi la minchia dopo mezzo disco fatto di riff triti e poche idee sparse su lunghezze spropositate. 
Le quattro figliole danesi, a quanto sembra, hanno capito che la formula giusta è quella della democristiana via di mezzo: non cagano fuori dal vaso, girano bene per tutta la lunghezza del disco e dopo essermelo sparato nelle orecchie in ogni forma, mi sale il concreto sospetto che sia realmente un disco fatto bene. Ci sono i riff, quelli fighi, che suonano sì conosciuti ma senza entrarti a gamba tesa sui coglioni come un difensore italiano qualsiasi, mentre il growl è imponente e niente, ti innamori di ‘sto disco senza praticamente accorgertene. 
Non fa assolutamente senso scrivere di più di Puritan Masochism e neanche calcare la mano sul fatto che uno dei dischi doom-death più interessanti di questo inizio 2020 è stato registrato da quattro ragazze, perché mi sembrerebbe di ledere la vostra intelligenza e per il voyeurismo Google è il browser che state cercando; quindi vi raccomando di ascoltarlo. 
Oh, non fate stronzate proprio adesso che è finito l’isolamento. 
[Zeus]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...