PROLIFERHATE: nuovo album a novembre!

[riceviamo e pubblichiamo]

I progressive death metallers italiani Proliferhate pubblicheranno il nuovo album il 23 novembre 2018, il cui titolo sarà “Demigod Of Perfection”. La band ha lanciato il primo singolo intitolato “Conjuring The Black Hound” che farà da anteprima e sarà contenuto poi nel nuovo album. Di seguito tutti i dettagli dell’album, links vari e il link per poter ascoltare il nuovo singolo!

 

image.jpg

 

Link youtube nuovo singolo “Conjuring The Black Hound”:  

https://www.youtube.com/watch?v=CFK6J32hCSE&feature=youtu.be

La copertina di “Demigod Of Perfection”

J4OAJWaw.jpeg

Tracklist:

01 – Prologue To Damnation

02 – Conjuring The Black Hound

03 – Auerbach’s Vineyard

04 – The Frailty Of A Tender Soul

05 – Oberon

06 – Naked Monstrosity

07 – A Shadow From An Ancient Past

08 – Euphorion

09 – Demigod Of Perfection

10 – Elegant In Decay

️Facebook: facebook.com/proliferhate

Instagram: instagram.com/proliferhateband

Twitter: twitter.com/Proliferhate

YouTube: bit.ly/ProliferhateYoutube

Spotify: bit.ly/ProliferhateSpotify

BROKEN BONES PROMOTION – Facebookhttps://www.facebook.com/brokenbonespromotion/

BROKEN BONES PROMOTION – Website: http://brokenbonespromotion.blogspot.com/

 

 

“Rainy Night”: il primo video della band Emeral Shine

Riceviamo e pubblichiamo:

La giovane band ceca Emerald Shine, fautori di un “fantasy folk metal”, hanno fatto uscire il loro primo video ufficiale per la canzone “Rainy Night”. Il video, creato in collaborazione con Tores Production (CZ), presenta tutte le caratteristiche della band: strumenti acustici, inclusa anche l’arpa, combinati con parti metal e diversi stili di cantato.

Il video, però, presenta ancora la vecchia formazione della band. Durante la post-produzione, metà della band è andata via: i due chitarristi Mira & Ondra, Bivoj (violino) e il responsabile delle voci gutturali Štěpán.
Questo Rainy Night è, quindi, il testamento della vecchia formazione degli Emerald Shine.

Oggi la band continua con una formazione a sei e sta lavorando sul full lenght di debutto che continuerà a mischiare strumenti acustici (arpa, violino, flauto) ed elettrici, voci maschili e femminili – clean e scream, per ottenere il classico sound Emerald Shine.

L’album dovrebbe uscire in autunno 2018.

Stay tuned.

 

*ENGLISH VERSION*

Emerald Shine released video for the song Rainy Night

The young Czech „fantasy folk metal” band Emerald Shine released their first official music video. It was created for the song Rainy Night in cooperation with Tores Production (CZ). The video shows all the band’s characteristic features: acoustic instruments, including a harp, combined with metal music, and various styles of vocals.

The video was taken with the previous, eight-member-line-up of Emerald Shine. During the postproduction works, some serious problems occurred in the band which resulted in departure of half of the members shown in the video: both guitarists Mira & Ondra, violinist Bivoj and harsh vocalist Štěpán. The Rainy Night music video is therefore the last work by this older line-up of Emerald Shine.

The band now continues in a new line-up, consisting of six members, who are currently working on a debut full-length album. Although Emerald Shine has been through significant personal changes, the music produced by the band has not changed much. On the upcoming album, one can still expect to hear all those folky instruments (harp, violin, pipes) together with the metal ones, male and female singing, and even both male and female harsh vocals. So stay tuned! The band plans to release the album in the autumn 2018.

Metallica – Operazione Youtube

Chi se lo sarebbe mai aspettato?
Ditemelo voi che leggete o scorrete questo blog (per di più ripreso da Facebook) quando avete un secondo di tempo libero.
I Metallica escono con un nuovo disco, Hardwired… To Self Distruct (in uscita domani, 18.11.2016) otto anni dopo Death Magnetic. In mezzo ci hanno messo di tutto, pause, film, registrazioni ad minchiam, partiture perse negli iPhone e via dicendo.
Ma questa, in fin dei conti, non è neanche la notizia principale.
I Metallica prendono un doppio disco (ebbene sì, non si sono ancora rassegnati dopo il mezzo fallimento di Load / ReLoad) e fanno una traccia video, dicasi videoclip, per ciascuna delle canzoni dell’album.
Siamo nel XXI secolo e i Metallica sono il primo gruppo a fare un’operazione così imponente (anche grazie al PIL di Hetfield-Ulrich&Co.) che mette i propri piedi digitali nella nuova epoca.
Possiamo anche discutere sul valore delle singole canzoni.
Possiamo discutere su quello che stanno facendo i Metallica da anni a questa parte.
Possiamo questionare la loro fedeltà alla causa, il loro valore attuale, il paraculismo e le scelte sbagliate in termini musicali (non di marketing, in questo campo sono dei campioni nazionali).
Non possiamo certo dire che sono out of time. Che non sanno tastare il polso dell’ascoltatore moderno, tutto orientato su ascolti brevi di Spotify, di mp3, di sneaky-preview e, diciamocelo, dei video che escono su YouTube.
Quanti di noi non hanno passato serate/pomeriggi/mattine etc etc a scandagliare le profondità di quel canale? Quanti non hanno preso spunto da una canzone e poi sono passati alla successiva perché “consigliata” e poi sono passati oltre fino a perdere il conto delle ore passate davanti al PC?
Questo è l’effetto droga di YouTube. Continua a solleticarti il naso con consigli sempre più giusti, sempre più interessanti e vicini al tuo orientamento (musicale/video/cartoon etc) che non riesci a toglierti dalle sue spire digitali.

Come potete notare non parlo neanche delle canzoni dei Metallica. Non ho ascoltato molto, solo due o tre video fino in fondo (title track, Moth Into Flames e Atlas, Rise!) e non voglio fare recensioni ad minchiam sull’ascolto distratto di tre canzoni.

Perciò, al momento, vi metto il link dove potete trovare tutti i video dei Metallica del nuovo disco.
Fateci sapere cosa ne pensate.
Anche voi che leggete Facebook!

METALLICA

Le Iene contro i siti di bagarinaggio

Sappiamo che l’avete già letto in giro.
Sappiamo che avete già una vostra idea.
Ma non potevamo stare zitti. Non potevamo proprio.

Di seguito vi linkiamo le due puntate delle Iene sul fenomeno del bagarinaggio e del secondary ticket.
Non commentiamo oltre e lasciamo parlare le immagini.

Vogliamo solo dire una cosa:
TheMurderInn invita tutti i nostri lettori e, in generale, tutti i fan della musica ad acquistare i biglietti solo attraverso le rivendite autorizzate, non utilizzare le piattaforme di secondary ticket e boicottare ogni forma di bagarinaggio.

Per vedere le puntate delle Iene, cliccare sui link qua sotto:

PUNTATA 1 (09.11.2016)

PUNTATA 2 (16.11.2016)

La Redazione

Ep Celebrativo per i Deadly Carnage

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO]

L’ultimo giorno dell anno è arrivato e si conclude in degno modo con questa news succulenta da parte dei nostri Deadly Carnage. Il 2016 si apre con il nuovo EP del quartetto riminense CHASM   realizzato appositamente per celebrare i 10 anni di attività della band (ricorrenza avvenuta il 21 Dicembre). “Chasm” e uscirà ufficialmente ad inizio 2016 (fine Gennaio/inizio Febbraio) sarà una versione specale “da collezione” creata appositamente per i nostri sostenitori più affezionati, infatti è appositamente limitata a 100 copie, la versione in questione è composta da: Vinile 7″, CD, spilla commemorativa e foto autografata da tutta la band.

L’EP sarà un vinile 7″ e 45 giri, presenta due brani (uno per lato) totalmente inediti e registrati appositamente per questo EP. I brani in questione sono “Night Was the End” sul lato A e “Home of Mirrors” sul lato B che è appunto il brano del video.

Il video di HOLE OF MIRRORS invece è stato rilasciato esattamente il 21 Dicembre in concomitanza con il decimo anniversario, come per tutti i video precedenti il regista è Danilo Montagna che potete vedere QUI!!!

per qualsiasi altra informazione contattate la Band a questo Link: https://www.facebook.com/DeadlyCarnage/?fref=ts

La Rock’n’Roll Arena CHIUDE

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – con un po’ di ritardo…]

E’ con grande dispiacere che pubblichiamo la notizia apparsa 2ore fa sulla Pagina Ufficiale della Rock’n’Roll Arena di Romagnano Sesia ovvero chiusura il prossimo 30 Gennaio.

Purtroppo un’altro grande locale chiude. Da parte del nostro staff voglio dire un grande GRAZIE per averci regalato tante belle serate e tanto divertimento..e sopratutto per averci creduto! Grazie Ragazzi!!!

Di seguito il comunicato stampa:

“Amici, Rockers.

Quello che stiamo per dirvi è il frutto di una decisione maturata già a maggio 2015, alla fine della stagione precedente.
Abbiamo pensato a quale fosse il modo migliore per dirvelo, e come quando devi lasciare qualcuno a cui vuoi comunque bene, non c’è un modo bello o indolore per dirlo:
SABATO 30 GENNAIO la Rock’n’Roll Arena arriverà alla fine del suo meraviglioso viaggio.

Davvero, non fate quella faccia, siete orribili.

Un viaggio di quasi sei anni attraverso centinaia di concerti, migliaia di nuovi amici, innumerevoli abbracci, lacrime, baci, risate che ti viene il mal di pancia ma ne vuoi ancora; un viaggio che abbiamo vissuto con lo stesso entusiasmo e lo stesso obiettivo dal primo giorno: vivere il Rock’n’Roll.
Il Rock’n’Roll non è solo Musica, è uno stile di vita; Rock’n’Roll è sorridere quando vorresti piangere, è tenere duro quando tutti mollano, è non poter fare a meno di andare in pista a ballare anche se la pista è vuota, è fare delle scelte e accettarne le conseguenze.

Appunto.

Se questo covo di immarcescibili appassionati è riuscito a:
• partire senza meta ma arrivare molto più lontano di qualsiasi speranza iniziale
• affrontare e superare più di 400 serate e più di 1000 bands in una provincia sfigata
• trasformarsi da brutto anatroccolo ad anatroccolo dignitoso
• ospitare le uniche tappe italiane di alcuni artisti leggendari
• capire che gli Animals As Leaders non erano una associazione animalista prima di tutti gli altri in Italia
• annullare una serata che rischiava di diventare pericolosa per becere “motivazioni” extra-musicali e trasformarla in un benefit show a favore del terremoto in Giappone in 48 ore con successo
• organizzare un concerto degli Impaled Nazarene il giorno di Pasqua
• battere 11-1 i Therapy? a calcio a cinque
• veder perdere l’innocenza a molti di voi
• veder perdere l’equilibrio a molti di voi
• far capire a La Stampa dopo 5 anni che il nome del locale era Rock’n’Roll Arena e non Rock Arena
• vedere nascere amori che durano ancora oggi dopo anni
• vedere nascere amori finiti la sera stessa
• farsi implorare dai Periphery per avere la nostra ricetta delle patate al forno
• pagare tutte le bollette, gli artisti, la siae, le tasse, i fornitori, l’affitto
• vedere persone arrivare alle 14, sbronzarsi fuori dal locale durante il pomeriggio e dormire sui divani durante il concerto
• montare una rete per proteggere un artista dal lancio di trote e uova e poi pulire il palco a fine serata
• raccogliere da terra le migliaia di pop-corn seminati in camerino da Mr. Steven Adler
• dissetare la più grande folk metal band italiana
• farvi vedere in anteprima mondiale come sarà tra trent’anni quella band di Milano che abita vicino al tizio verde
• avere 33 cowboys sul palco ma nemmeno una mucca
• ascoltare quattro suore sul palco che suonano “Man In The Box” degli Alice In Chains
• sopravvivere alle penne all’ubriaca di una band emiliana
• sopravvivere a “Toxicity” dei SOAD, “Girls Girls Girls” dei Motley crue e “Killing In The Name” dei RATM
• sopravvivere – non senza postumi – agli aftershow
• decidere di organizzare una data perchè il motto della band era “The Music is a big party; we don’t promote sadness on stage”
• avere Vinnie Paul sul palco e una gigantografia di Dimebag Darrell appesa in sala nello stesso momento
• vivere e farvi vivere emozioni e momenti che non si cancelleranno mai
• avere così tanti aneddoti da raccontare che è meglio fermarsi qui

è solo ed esclusivamente grazie a voi, amici in attesa di una spiegazione, che è in tutta onestà solo questa: abbiamo dato tutto, ed è arrivato il momento di nuove avventure.
A tal proposito, rimane comunque CONFERMATO il concerto dei FOUR YEAR STRONG di VENERDI’ 6 MAGGIO come data extra-calendario.

L’unico motivo per cui non abbiamo voluto comunicarvi nulla di questa decisione fino ad oggi è semplice: non volevamo stendere un velo di malinconia su quella che poi si è rivelata essere la nostra stagione di maggior successo sotto tutti i punti di vista; anzi, il nostro obiettivo era proprio quello di farvi vivere serate che vi sareste portati nel cuore per tanto tempo; siamo certi di essere riusciti nel nostro intento, ed è una sensazione impagabile per la quale vi siamo immensamente grati.
Non c’è niente di più appagante che vedervi arrivare col sorriso per poi andarvene con un sorriso più grande, (anche) grazie al nostro lavoro.

Aspettiamo tutti i vostri sorrisi ancora una volta, SABATO 30 GENNAIO, perchè se è vero che sarà la nostra ultima serata, per le tre bands che calcheranno il nostro palco sarà invece l’inizio di una nuova avventura, a dimostrazione che i locali possono chiudere, ma il Rock’n’Roll non morirà mai.
Hell In The Club, Mr. Riot ed Electric Ballroom saranno i protagonisti di un triplo release-party: rispettivamente il terzo disco per i primi e l’esordio per gli altri due; un gran finale e tre grandi inizi.
Prima, durante e dopo i concerti succederà di tutto.
Siateci.

Grazie per aver condiviso e aver reso indimenticabile questo incredibile, incredibile, incredibile viaggio.

Vi vogliamo bene”

Starsick System support band per Black Label Society

Gli Starsick System sono felicissimi di annunciarvi che saranno la support band per la data del prossimo 19 novembre con i BLACK LABEL SOCIETY!

We’re really happy to announce that WE will be the main support band for BLACK LABEL SOCIETY on the upcoming italian date (19th November)!

Di seguito i dettagli della data:
BLACK LABEL SOCIETY
+ Starsick System
19.11.15 @ Estragon – Bologna

Prevendite disponibili su TicketOne

Truck Me Hard

Bakerteam Records

COMUNICATO STAMPA ZEBRAHEAD : UNA DATA A NOVEMBRE‏

Riceviamo e pubblichiamo:
Hellfire Booking e RNR Arena  sono felici di annunciare il ritorno degli:

– ZEBRAHEAD

www.facebook.com/Zebrahead

Nati ad Orange Country nel 1992 gli Zebrahead si sono sempre dimostrati una delle band più folkloristiche e divertenti della scena pop punk americana.La loro attitudine al divertimento e il loro mix tra pop punk e melodie rap/funk ha reso la band uno dei nomi più originali in circolazione negli ultimi anni,facendoli conoscere al grande pubblico con l’esplosione di uno dei loro singoli più importanti ossia “Playmate of the year”.
Autori di veri e propri inni generazionali i 5 californiani faranno tappa in Italia durante il loro prossimo tour europeo in un’unico appuntamento per tutti gli amanti del punk melodico di matrice americana.
Imbracciate la tavola da skate e venite a fare un tuffo in california!

————————————————————————–

UNICA DATA ITALIANA

14.11.15 – RNR Arena , Via spianata fiera 3, Romagnano Sesia (NO)

TICKETS : 15€ + dp sul circuito TicketOne e Mailticket da VENERDI 12 GIUGNO.

————————————————————————–

Per Informazioni :

www.hellfirebooking.com

info@hellfirebooking.com

www.rocknrollarena.com

HELLFIRE BOOKING & PROMOTIONS
Live Productions and Events
P.O.BOX 43 19038 Sarzana (SP) Italy
Phone: + 39 320 02 62 353 –  New Fax Line: + 39 0187 964032
Email:
matt@hellfirebooking.com
Website: www.hellfirebooking.com
MySpace: www.myspace.com/HellfireBookingAgency
Mail List: newsletter@hellfirebooking.com
Download our  banners for your websites and my space pages